Palazzo Principe Amedeo

Palazzo Principe Amedeo è l’edificio residenziale in costruzione a Bari, in via Principe Amedeo 258-260, ideato nel rispetto degli standard previsti dal protocollo ITACA e, in generale, dei criteri di compatibilità ambientale e sviluppo sostenibile. Il progetto è studiato in ogni dettaglio per ridurre i consumi energetici e ottimizzare le risorse, evitando le dispersioni di calore attraverso una cura certosina dei dettagli per la tenuta dell’aria, a garanzia del benessere di chi abiterà gli appartamenti, della collettività e dell’ambiente.

Palazzo Primavera

Palazzo Primavera è l’edificio residenziale in costruzione a Bari, all’angolo tra via G. Amendola e via C. Ulpiani, concepito e progettato per ottenere il massimo comfort abitativo. Nel rispetto dei criteri previsti dal protocollo ITACA, il complesso residenziale è strutturato per raggiungere un elevato standard di prestazione energetica con consumi notevolmente ridotti.

nuova-slide

Palazzo Principe Amedeo è composto da 16 unità abitative, distribuite sugli 8 piani del fabbricato e tutti in classe energetica A. Due unità abitative per piano, dunque, a cui si aggiunge un piano copertura servito dal vano scala che ospita il locale tecnico a servizio dell’impiantistica generale. Sul solaio di copertura sono allocati sia i pannelli solari che l’impianto solare-termico.

A completare il progetto un piano interrato con 10 cantinole a cui si accede tramite il vano scala e l’ascensore condominiale e dove si trovano 8 stalli adibiti ad autorimessa delimitati con strisce a pavimento. Il pianoterra è, invece, composto da pilotis con androne del portone condominiale e area adibita a parcheggio per 10 posti auto raggiungibile comodamente con montauto e privo di rampe per una maggiore comodità.

0
Unità abitative
0
Piani
0
Cantinole
0
Posti auto

Ti piacerebbe vivere in centro a Bari? Scegli Palazzo Principe Amedeo e approfitta del Sisma Bonus per risparmiare sul tuo acquisto!

Riproduci video

A caratterizzare Palazzo Principe Amedeo, nella sua predisposizione al massimo efficientamento energetico, sono i seguenti fattori:

 

  • L’intero edificio è progettato per raggiungere elevati standard qualitativi dal punto di vista termo-acustico, al fine di limitare i consumi energetici invernali ed estivi e prevenire qualunque elemento di disturbo. Sono state considerate opportune soluzioni e idonei componenti di isolamento, in facciata, nei solai interpiani, e nelle tramezzature tra unità abitative di piano.
  • Gli infissi esterni, ad uno o più battenti e completi di ferramenta, saranno costituiti da telaio in alluminio verniciato o elettrocolorato oppure in pvc, con tripla guarnizione di tenuta in gomma. L’oscuramento è garantito da tapparelle in pvc o alluminio coibentato di colore a scelta;
  • Sul solaio di copertura del vano scala/ascensore saranno installati pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica a servizio delle utenze condominiali e solare termico per la produzione di ACS; a tale livello è prevista, inoltre, la realizzazione di un locale tecnico per collocare gli impianti a servizio dei pannelli fotovoltaici e la sala macchine ascensore, nonché l’impianto termico e di produzione ACS, del tipo centralizzato;
  • Sarà realizzato un impianto di climatizzazione invernale ed estivo costituito da una pompa di calore come generatore, un impianto radiante a pavimento per il riscaldamento e/o raffrescamento. Il progetto prevede l’installazione di una pompa di calore centralizzata, collegata all’impianto fotovoltaico, e un impianto di ventilazione meccanica controllata;
  • Per la climatizzazione e l’acqua calda sanitaria è previsto l’uso di impianto a pompa di calore centralizzata alimentato da energia elettrica e integrazione da solare termico; su ogni pianerottolo sono previsti contabilizzatori di calore sia per il riscaldamento/raffrescamento sia per l’ACS; la distribuzione al piano sarà sotto traccia e l’emissione sarà realizzata con pannelli radianti a pavimento sia per la climatizzazione invernale sia per la climatizzazione estiva.
  • L’appartamento sarà dotato di impianto smart-home di tipo base, impianto videocitofono con il collegamento video e audio tra il portone d’ingresso all’androne della scala e l’appartamento con un solo video-monitor da incasso, con incorporata sezione audio e pulsante apri porta. Il condominio sarà dotato di impianto a fibra ottica per il collegamento alla rete interna.

Palazzo Principe Amedeo nasce dalla demolizione di un fabbricato preesistente, per questo gli acquirenti possono beneficiare del Sisma Bonus che rende l’investimento ancor più conveniente. Noi di Tonik possiamo, inoltre, offrire la possibilità dello sconto in fattura, oltre alla cessione del credito e alla detrazione diretta, come previsto dalla normativa vigente.

Dal punto di vista del contenimento dei consumi energetici, il progetto è da considerarsi NZEB (Edificio Energia Zero). Infatti è stato abbattuto il più possibile il fabbisogno di energia dei manufatti, sia per il periodo invernale (riscaldamento) sia per quello estivo (raffrescamento),

Tutti i dettagli

Come sono distribuiti gli spazi degli appartamenti? E quali sono le caratteristiche del progetto? Ecco le risposte che cerchi!

smartphone
pannelli fotovoltaici

Hai bisogno di ulteriori informazioni? Compila il form e provvederemo a ricontattarti al più presto.